Non sono d’accordo – Elvino Miali – Psicoterapia e Crescita Personale

Non sono d’accordo

 

Oggi ti parlerò di una delle stranezze della comunicazione.

Ti è mai capitato di voler convincere qualcuno di qualcosa, di aver fatto un discorso logico, perfettamente incontestabile, ma di vedere che l’altro proprio non ne vuol sapere, cercando il pelo nell’uovo e tutte le eccezioni pur di contestare quello che hai detto?

Pensi che l’altro possa essere d’accordo con te sulla base della logicità delle tue affermazioni: generalmente è così, sembra logico, ma talvolta no.

Supponiamo di assistere a una lezione dove ci sono un formatore e vari allievi: tra questi ce n’è uno che a sua volta è un formatore perche’ si trova lì per caso o per hobby o per formazione continua. Chi tra tutti gli allievi avrà maggiore possibilità di contestare le affermazioni del prof? Ebbene si, il formatore!

La logica dice che lui potrebbe non essere d’accordo perché, essendo un esperto, ne saprebbe come (e piu’) del professore… Magari fosse così!

Ti porto un altro esempio: una conversazione a tre, tra due donne e un uomo, in cui le due donne sono in competizione per lo stesso uomo. Ad un certo punto una delle due donne fa un’affermazione e l’altra gliela contesta e continua a controbattere la rivale per tutta la chiacchierata.

Cosa subentra, oltre alla logicità delle cose e che fa si che l’altro sia o meno d’accordo con te?

In questi esempi che ho citato si tratta della competizione per un uomo, per una poltrona o per il potere: insomma la tendenza a gratificare il proprio ego.

L’esempio più palese riguarda i talk show tra politici: oggi ti contesto quello che io dicevo ieri, perché oggi ad affermarlo sei tu che sei un mio avversario politico e sono disposto a trovare qualunque argomentazione pur di non darti ragione.

Chiudo con un altro aneddoto: lessi un racconto in cui un’anziana signora del sud visse una vita di ansie, depressioni e infelicità perché convinta che una sua rivale in amore, anni e anni prima, le avesse fatto il malocchio. Le persone che le volevano bene le proposero di andarci a parlare, in modo da arrivare dopo tanti anni ad chiarimento. Ma la risposta dell’anziana signora fu, nel suo dialetto: “NO, non la deve avere la soddisfazione!!”

Torna in alto