Perdonare per essere più felice e in salute – Elvino Miali – Psicoterapia e Crescita Personale

Perdonare per essere più felice e in salute

 

Una delle emozioni più nobili ma che al tempo stesso fa elevare scudi e resistenze a protezione delle nostre ferite è il perdono.

“Perdonare io? Assolutamente: quello non non se lo merita!”. “Dovrebbe provare lui quello che ho provato io”. “Che mi chieda scusa e poi ne discutiamo!”

Sono le reazioni più comuni legati a questo tema.

Con l’articolo di oggi definiremo cosa non e’ il perdono, per sgombrare il campo da alcuni ostacoli che impediscono a questo stato d’animo di farsi strada in ognuno di noi.

In primis, perdonare non è un regalo a chi ci ha fatto un torto, ma è un dono che facciamo a noi stessi.

Gli studi dimostrano che alla capacita’ di perdonare è associata una vita più felice e in salute.

Perdonare non significa scusare l’altro: se provi rabbia a causa di una situazione subita, e’ quella l’emozione che ti devi permettere di sentire, fino in fondo. Accogliere e accettare la rabbia è il primo passo per riuscire poi a lasciarla andare.

Alla fine di tutto, il perdono arrivera’ come un sentimento che ti liberera’ dalla sofferenza.

Se pensi che il perdono equivalga a porre l’altra guancia o a dimenticare, non è così perche’ altrimenti non avresti imparato dall’esperienza. Perdonare ti farà guadagnare maggiore lucidità per dirigere le tue scelte e liberare energia per vivere la tua vita.

Ed infine, non significa riconciliarsi con l’altro: potrai anche decidere di non frequentare più quella persona, non perché provi ancora rancore ma perché senti che il tempo con quell’individuo è concluso.

Se l’altro ha sbagliato, vivrà le conseguenze dei suoi atti, ma questo non è incompatibile con la capacità di guardare con compassione colui che ha ancora un cammino da fare.

Scegli di meritare tutta la serenità che il perdono potrà regalarti: impara a perdonare.

Torna su