Per smettere di fumare è importante il come ma soprattutto il Quando. – Elvino Miali – Psicoterapia e Crescita Personale

Per smettere di fumare è importante il come ma soprattutto il Quando.

Dedicato a chi vuole smettere di fumare o a chi vuole aiutare qualcuno a farlo.

Prima domanda, se smettere gradualmente o di colpo?

Secondo me questo è un falso problema, perchè in realtà quello che funziona è efficace se sei pronto per il cambiamento.

Non si tratta di trovare il modo giusto, che può essere più o meno efficace, ma di essere consapevoli: in quale stadio del cambiamento ti trovi?

Farò una sintesi estrema della teoria di Prochaska e DiClemente sugli stadi del cambiamento.

Ascolta bene – è molto importante – e prendi nota dello stadio nel quale ti riconosci: sono solo 5 e per ognuno di questi stadi ci sarà un consiglio personalizzato.

1) Precontemplazione.

Se sei in questa fase non sei per nulla motivato al cambiamento (messaggio per i familiari: non insistete troppo perchè troverete solo delle resistenze).

Non sei motivato perchè sei poco o male informato sui danni del fumo o di qualsiasi altro comportamento dannoso, o hai fatto dei tentativi fallimentari in passato e quindi ora sei scoraggiato, di conseguenza hai messo nel dimenticatoio la possibilità di smettere di fumare.

In questo caso le informazioni non devono essere pressanti. La persona vicina può comprarti il libro “Smettere di fumare è facile” e lasciarlo lì, senza insistere troppo per farlo leggere. Bisogna stimolare sopratutto la curiosità.

2) Contemplazione.

Se sei in questa fase vuol dire che stai cominciando a preoccuparti, tuttavia hai ancora un atteggiamento ambivalente: vai in libreria, noti un libro, lo sfogli ma poi lo riponi. Oppure fai caso alla pubblicità di un modo per smettere di fumare ma la cosa non ti colpisce più di tanto.

Il rischio di questa fase è che diventi cronica, che duri anche anni. Per accelerare questa fase e passare alla successiva è importante mettere sempre più in luce i danni del fumo e i vantaggi di uno stile di vita sano.

La tecnica “lasciati attrarre dal tuo futuro” che ho descritto in altri video è molto efficace.

3) Determinazione, o preparazione.

Sei in questa fase se hai consultato un esperto, o hai acquistato un libro e stai cominciando a leggerlo. Sei ora nella fase del sogno, in cui hai deciso di smettere di fumare e hai bisogno di speranza e di rafforzare la motivazione.

Ora tutto è bello, perchè immagini che ce la farai, che il traguardo è alla tua portata.

L’errore che si fa in questa fase è illudersi che il cammino sarà semplice: è invece molto importante prepararsi alla fase in cui la speranza, il sogno di farcela facilmente ti abbandonderà e dovrai fare i conti con il costo e la fatica di attraversare la fase più difficile, quella dell’azione.

Dovrai essere quindi consapevole in anticipo delle difficoltà che incontrerai e trovare i tuoi escamotage e le tue tattiche per tenere alta la motivazione.

4) Azione

Sei in questa fase se hai concretamente iniziato a diminuire il numero delle sigarette, o hai deciso una scaletta temporale, o hai gettato via un pacchetto eccetera.

In questa fase è importante evitare gli stimoli scatenanti, e la vita quotidiana di un fumatore ne è piena.

Il consiglio, in questa fase, è quello di tenere un diario per essere consapevoli dei momenti in cui emozionalmente è più o meno difficile resistere alla tentazione e mettere per iscritto le proprie emozioni.

Anche circondarsi di persone positive – possibilmente non fumatrici – e rendere pubblica la propria decisione, in modo che ci si agganci alla possibilità di fare bella figura come persona che persegue i propri obiettivi, sono cose che aiutano molto.

5) Mantenimento

E’ la fase in cui, dopo aver smesso di fumare, c’è un rischio di ricaduta.

E’ ora di cominciare a pensare alla direzione che vuoi prendere, a coltivare gli aspetti positivi del nuovo stile di vita per ricavare piacere dalla tua decisione. Dovrai tuttavia ancora vigilare sui comportamenti a rischio e sulle frequentazioni che potrebbero farti ricadere in vecchi comportamenti.

In definitiva smettere di fumare è facile, se sai QUANDO farlo.

Torna su