Tecniche per la felicità: Come godersi il percorso. 2° Step – Elvino Miali – Psicoterapia e Crescita Personale

Tecniche per la felicità: Come godersi il percorso. 2° Step

 

percorso

La felicità… Un percorso a tappe. 

Nell’articolo precedente abbiamo parlato di felicità intesa come “Un viaggio”… Un percorso personale di cui godere in ogni sua singola tappa.

Riprendiamo in mano quest’immagine

freccia

 

Passare da una condizione attuale “che si vorrebbe cambiare” ad una condizione desiderata, non è semplice.

Proviamoci insieme.

Solo tu fai la differenza… Che può fare la differenza.

Ecco un piccolo vademecum.

Accettati per come sei = Impara ad amarti.

“Non mi piace come vanno le cose, voglio cambiarle.

Magari, non è colpa della situazione e neanche degli altri. L’ostacolo, sono io!”

Alt. Fermati un attimo!

Qualcuno un giorno ha detto: “Chi è senza peccato, scagli la prima pietra”.

Tu, quante pietre ti sei scagliato addosso? Quante volte ti sei colpevolizzato gratuitamente?

Tutto questo porta ad uno status di benessere o di malessere?

A te la risposta al quesito.

Accettarsi vuol dire predisporsi al cambiamento desiderato, essere consapevole di dove ci si trova e di dove si vuole andare.

Quindi, a che punto sei?

A questa riflessione, si aggiunge la “malsana ricerca della perfezione” quell’ansia da prestazione che spesso pone davanti ai nostri occhi solo la bramosia del raggiungimento dell’obiettivo finale e non ci permette di concentrarci su ciò che stiamo facendo, dunque di dare il meglio di noi stessi a prescindere dal risultato.

Un concetto ripreso da un famoso coach del basketball americano John Wooden che sosteneva quanto fosse importante non focalizzarsi sulla vittoria bensì sulla spinta a dare il massimo, semplicemente.

Vince colui che ha la consapevolezza di essersi impegnato totalmente… Colui che sa di aver dato il massimo possibile in quel momento.

Fidati di te, di chi sei e di cosa hai fatto finora.

Ricordi quella volta in cui ti sei detto: “Caspita, sono stato proprio io a fare questo?! Sono davvero Grande!”

Ma si… Un po’ di sana autostimanon ha mai fatto del male a nessuno, anzi ti dirò di più.

L’automotivazione è la spinta che ci permette di saltare gli ostacoli e offre il proprio contributo per il raggiungimento di quello status tanto ambito.

Ad essa si aggiunge una buona dose di ottimismo!

E infine,

sii grato a te stesso e offri un po di questa gratitudine anche a coloro che ti circondano.

Se ti poni con un atteggiamento positivo, l’energia che emani sarà altrettanto positiva…

L’effetto? Tenere a larga distanza: depressione, ansia, senso di solitudine e sentimenti negativi.

Diamo voce alla positività… E diamo ascolto a coloro che ne hanno fatto una filosofia!

Non a caso, nel prossimo articolo daremo voce agli esponenti della Psicologia Positiva…


Il dott. Elvino Miali   medico psicoterapeuta

riceve a: – Mestre in via Carducci 13 – Tel. 041 950942 – Padova in via Dante 41 – Tel. 393 9 548547

Torna su