Tecniche per la felicità: Come godersi il percorso. 3 Step – Elvino Miali – Psicoterapia e Crescita Personale

Tecniche per la felicità: Come godersi il percorso. 3 Step

4004717071_a8a381f759

 

La felicità… Un mix di ingredienti a portata di mano. 

Oggi parleremo di Psicologia Positiva.

In realtà, non ci limiteremo a parlarne: toccheremo con mano gli ingredienti utili per aumentare la nostra “Felicità”.

Lo chef che nel 2000 ha dato inizio al movimento, è lo psicologo Martin Seligman.

Le sue idee partono dal presupposto che “La ricerca della felicità” è strettamente legata alla Salutogenesi;

il potenziamento dello stato di salute di una persona, porta quest’ultima verso il benessere e dunque verso una vita soddisfacente.

Egli conia anche il termine “Flourishing”, che veicola il concetto di “Fioritura”

“Stai sbocciando come un fiore! è una frase italiana che rende l’idea; allo stesso tempo si può fiorire e rifiorire ad ogni età.

Il raggiungimento del benessere implica la presenza di una serie di fattori.

Ognuno di loro fornisce un contributo, ognuno di loro è utile allo stesso modo:

– Emozioni positive (felicità e soddisfazione sono alcuni aspetti)
– Impegno
– Relazioni
– Significato
– Realizzazione, successo

Ecco a te il primo mix di “ingredienti”, la base per la preparazione del nostro “piatto”.

Un altro sostenitore della psicologia positiva è Tal Ben-Shahar.

Egli ci pone di fronte ad una domanda: “Perché fai quello che fai?”

La risposta, nelle maggiori delle ipotesi, sarà: ”Per essere felice”.

L’autore, aggiunge delle spezie alla nostra pietanza, ne arricchisce il gusto, ponendo l’accento sulla motivazione

che ci spinge ad agire a favore dei nostri obiettivi. Ad esempio: la ricerca della bellezza, del prestigio, delle buone relazioni sociali…

Si racchiude nell’ambito “ricerca della Felicità” con il fine ultimo di non inciampare in uno stato di “bancarotta emotiva”.

Adesso, ho il piacere di presentarti Sonja Lyubomirsky, che ci offre “la ciliegina sulla torta” (stavamo cucinando… Ricordi?!).

L’autrice, nel suo libro “The How of Happiness” a Scientific Approach to Getting the Life You Want Sonja Lyubomirsky, ci spiega cos’è la Soluzione 40%

No, non è un concentrato di soluzione salina… Bensì, di fattori che ci orientano verso la felicità:

– Origine genetica

– Circostanze esterne

– Nostri comportamenti

Secondo te, quale ingrediente è presente al 10%, quale al 40% e quale al 50%?

Vediamo se hai indovinato!

La genetica ha un influsso del 50% e le circostanze esterne rappresentano il 10%.

E già… Il nostro modo di agire e di pensare rappresenta quel 40%.

L’avresti mai detto?

Anche Seligman sposa quest’idea e ci ricorda quanto sia importante essere consapevoli delle nostre risorse,

dei nostri talenti e dei nostri punti di forza; alleati e compagni di vita che ci permettono di viverla al meglio.

Stai aspettando di toccare con mano questi saporiti ingredienti? Hai l’acquolina in bocca?

Nel prossimo articolo ci mettiamo in gioco!

 

Il dott. Elvino Miali   medico psicoterapeuta

riceve a: – Mestre in via Carducci 13 – Tel. 041 950942 – Padova in via Dante 41 – Tel. 393 9 548547

 

Torna su