Visualizzare efficacemente – Elvino Miali – Psicoterapia e Crescita Personale

Visualizzare efficacemente

Il secondo dei cinque segreti della crescita personale di cui oggi voglio parlarti riguarda uno degli aspetti più affascinanti della crescita personale: quando l’immaginazione diventa realtà, ossia l’arte di visualizzare efficacemente.

Il titolo di questo articolo trae spunto da una celebre frase di un filosofo e matematico del ‘600, Leibniz, il quale afferma “viviamo nel migliore dei mondi possibili”.

Ispirato da questa affermazione voglio innanzitutto dirti una cosa che immagino ti farà molto piacere ascoltare: ogni tua azione è la migliore tra quelle che ti sembrano possibili! È questo un presupposto molto importante e alla base della maggior parte delle tecniche di crescita personale. C’è però una domanda che forse ti stai ponendo: in che modo scelgo l’azione giusta tra le tante possibili?

Cogliendo questa domanda ti invito a prestare attenzione a ciò che sto per svelarti: immaginare e visualizza la realtà che fa per noi prima di agire può portare grandi risultati.

Utilizzando l’immaginazione e le migliori tecniche di visualizzazione puoi sostenere la motivazione che ti guida nelle tue azioni e vivere realmente nel migliore dei mondi possibili.

Stai in guardia però …

Non tutte le tecniche di visualizzazione sono realmente efficaci!

Nel corso della mia pratica professionale ho verificato personalmente quali sono scientificamente attendibili e realmente efficaci e quali invece non producono grandi risultati.

Nel panorama delle tecniche di visualizzazione è molto diffuso l’invito ad immaginare il futuro che desideri come se fosse già presente, già realizzato, già accaduto. Il presupposto di questo suggerimento è che mettiamo in moto le energie necessarie per realizzare quello che desideriamo dopo che la nostra mente ha registrato, o immaginato, il risultato desiderato. Tuttavia, le visualizzazioni ottimistiche possono peggiorare le cose piuttosto che migliorarle.

I nuovi risultati della ricerca scientifica ci dicono chiaramente che per questo tipo di visualizzazioni c’è solo un modo realmente valido e molti altri inefficaci o addirittura controproducenti.

Una ricerca americana, svolta da Lien Pham e Shelley Taylor (Università della California), ha prodotto risultati sorprendenti rispetto a questo argomento.

La ricerca prevedeva due gruppi di studenti universitari alle prese con la preparazione degli esami. Il primo gruppo fu invitato a fare ogni giorno delle visualizzazioni in cui immaginare di superare l’esame a pieni voti, al secondo gruppo invece fu chiesto di continuare a preparare l’esame senza variare il metodo di studio; entrambi i gruppi presero nota del tempo dedicato allo studio.

Veniamo al risultato … sono sicuro che ti sorprenderà!

Gli studenti che avevano utilizzato le visualizzazioni ottimistiche ottennero voti peggiori rispetto a quelli che avevano mantenuto la metodologia tradizionale.

Non è incredibile?

La cosa sorprendente è che non solo le visualizzazioni ottimistiche non hanno prodotto buoni risultati, addirittura visualizzare un successo come se fosse già ottenuto ha prodotto effetti negativi.

Potrei fare altri esempi di questo genere, ma voglio svelarti subito il segreto che fa la differenza!

Immaginare il migliore dei mondi possibili non vuol dire essere irragionevoli, il vero effetto bumerang delle visualizzazioni ottimistiche è l’evasione della realtà! Immaginare scenari non realistici può del resto far crollare la motivazione che ci consente di fare i giusti passi che ci portano realmente alla realizzazione dei nostri obiettivi.

Le visualizzazioni, il desiderare e sognare il meglio per noi stessi, non devono mai sostituire l’impegno e la concreta dedizione alla realizzazione di quanto desideriamo.

Tornando all’esperimento dei ricercatori della California, il risultato negativo è stato determinato dal fatto che gli studenti si erano talmente affidati alla loro immaginazione ed erano così sicuri di riuscire a superare l’esame brillantemente che avevano trascurato di studiare. In qualche modo gli studenti si aspettavano dall’immaginazione un vero e proprio miracolo.

Ecco in sintesi il mio segreto: nelle visualizzazioni ricorda sempre di immaginare te stesso nel fare i passi giusti e realistici per raggiungere con determinazione il tuo obiettivo.

In questo articolo ho scelto di mostrarti chiaramente l’importanza:

  •  di avere il giusto atteggiamento per andare nella direzione della realizzazione di sé e dei propri obiettivi,
  • di impegnarsi in modo realistico e positivo per produrre risultati positivi,
  • di lavorare sulla propria crescita personale per potersi fidare di sé, trovare in se stessi la giusta energia e un ottimismo che non porti a credere nei miracoli.

Se ora vuoi avere un’idea di quanto succede con le tecniche di visualizzazione guarda gratuitamente i miei video, potrai del resto vedere in azione l’integrazione tra l’approccio umanistico e le migliori tecniche di PNL.

Presto ti svelerò gli altri segreti e, con essi, quello che è necessario fare per proseguire lungo il cammino della crescita personale e sviluppare sentimenti e strategie decisivi perché i desideri si avverino realmente.

A presto!

 

Torna su